26/03/2018, 13:15

Sostiene Arbau » Regionali. Servono coraggio e passione per cambiare

Le elezioni regionali. Cosa fare alle elezioni regionali? E’ la domanda che si pongono in tanti. “Lo famo strano” alla Verdone-Gerini è l’ancora di salvezza di coloro che sono stati spazzati via dal vento politico che ha soffiato alle politiche. Per provare a vincere la sfida impossibile e provare nuove emozioni di vittoria.

Ecco quindi che si rispolverano le convergenze nazionali, i partiti federati, l’idea di modificare la legge elettorale in senso proporzionale, cancellando l’elezione diretta del governatore e, conseguentemente, dando vita a ammucchiate al centro.

Errore, ed anche grossolano, di una classe politica che vive per se stessa e per il proprio entourage. Io credo, viceversa, che siano i tempi delle scelte di campo chiare, fondate su battaglie storiche, riconoscibili in una parola alla bandiera. Senza nessuna invenzione o infingimento.  Di scelte di campo nette, quindi, e di programmi di governo dettagliati e concreti. Ma anche, per dirla pane al pane e vino al vino, di radicale discontinuità rispetto alle solite facce della politica sarda. Abbiamo bisogno di una classe politica con i piedi per terra ed a contatto con le persone ma che sappiano fare le cose semplici e allo stesso tempo osare.

Io e La Base ci proveremo con umiltà, dopo aver certificato a livello locale che una nuova politica è possibile. Nonostante tutto e tutti.