12/03/2018, 13:17

Sostiene Arbau » Regionali? Gli obiettivi non sono le casacche ma le cose da fare

Le regionali. Confesso: sono in difficoltà. La mia solita difficoltà conseguente un carattere che accondiscende a non fare distinzioni tra rapporti umani e politici.

Tutt'attorno sento l'ansia da prestazione: stiamo calmi; vediamo come vanno le cose a Roma; aspettiamo per capire cosa farà Tizio; e come finirà per il partito Mevio; e così via discorrendo.

Mentre per me la situazione è chiarissima e non può che portare a dare la spallata definitiva al sistema.

Come e con chi onestamente non è un mio problema.

Quando i partigiani confluivano in montagna non arrivavano con colonne guidate da stendardi ma vi arrivavano singolarmente, a gruppuscoli e con la sola determinazione di chi voleva contribuire al cambiamento.

Allo stesso modo, adesso, non credo sia possibile chiedere al compagno di trincea di esibirti la tessera di partito o di sciorinarti il suo pensiero politico, basta sapere che l'obbiettivo è sovvertire questa triste condizione politica, risanare la palude e seminare qualcosa che prima o poi porterà qualche buon risultato.

Io è scontato che ci sia. Quello è il mio posto ed anche il mio destino politico.