23/03/2016, 12:12

Scrivono di noi » da La Nuova Sardegna del 23.03.16 Ippodromo, in sella un cda ringiovanito che punta al rilancio

Nicola Fois è il nuovo presidente dell’impianto di Chilivani
Lo affiancano il vice Gian Gavino Serra e Salvatore Peralta


di Barbara Mastino wOZIERI Un nuovo consiglio d’amministrazione per l’ippodromo di Chilivani, che nei giorni scorsi ha visto il cambio della guardia siglato in municipio dal sindaco Leonardo Ladu e dall’assessore alle Attività produttive Carmelo Lostia. Resta invariato il numero dei componenti, tre, ma cambia la formula, in ossequio alle nuove norme nazionali che impongono, tra le altre cose, che i direttivi delle società in house non possano essere composti da pensionati. Al direttivo composto dal presidente Francesco Sionis, dal direttore Paolo Puddu e dal consigliere Diego Satta è quindi subentrato un nuovo trio formato dal presidente Nicola Fois, dal vice Gian Gavino Serra e dal consigliere Salvatore Peralta: tutti e tre in possesso di adeguati titoli di studio, provenienti da storiche famiglie di allevatori ed esperti del settore e attualmente anch’essi operanti nel comparto a vario titolo. Decisamente più bassa anche l’età media – poco più che 45enni Fois e Peralta, appena 24enne Gian Gavino Serra – ma senza dubbio grande l’esperienza dei tre, che sono già entrati in piena attività dopo il “passaggio delle consegne” dai predecessori e che si apprestano ad avviare a pieno regime la programmazione della stagione di corse che prenderà il via il 16 aprile. Stagione che, come già dichiarato, cercherà di accostare al normale svolgimento delle gare anche altri eventi e iniziative volte a valorizzare l’ippodromo come struttura polivalente per manifestazioni correlate incentrate sia sul comparto cavallo sia sugli altri settori dell’agricoltura e dell’indotto. Valorizzazione che sarà possibile anche grazie alla rinnovata attenzione della Regione per il settore equestre: proprio ieri il consiglio regionale ha approvato un emendamento alla finanziaria che stanza 200mila euro per interventi di restyling dei tre ippodromi sardi, Chilivani, Sassari e Villacidro, promosso dal consigliere regionale de La Base Gaetano Ledda. E lo stesso consigliere assicura che dopo Pasqua si porrà definitivamente mano alla legge di riorganizzazione del settore, che ha già terminato l’iter di audizioni (agenzie, associazioni, esperti) nella competente commissione, la stessa che stilerà gli articoli di quella che Ledda definisce una legge «storica per il rilancio dell’ippica e dell’intero comparto». L’ippodromo di Chilivani si appresta ad affrontare questa “nuova era” con un cda che si presenta motivato e che è forte dell’esperienza dei predecessori, che hanno saputo traghettare la struttura nel difficile percorso partito dalla paventata chiusura, passato attraverso l’acquisizione da parte del Comune e giunto, tra tagli e crisi generale del comparto, a quello ci si augura possa essere un rilancio.