18/01/2015, 17:52

Detto Fatto » La Base-Sardegna Vera costruisce la lista a Quartu

Dall'Unionesarda

VERSO IL VOTO. Mentre FI conferma Contini e nasce il polo civico Centrosinistra, quattro in corsa per le primarie

È stato un sabato movimentato per la politica cittadina. Il centrosinistra ha rotto gli indugi e in quattro si sono presentati per la competizione del 15 febbraio che permetterà, attraverso consultazioni primarie, la scelta del candidato sindaco. Il centrodestra dal canto suo cerca di ricomporsi: una grossa fetta della coalizione dovrebbe sostenere il sindaco uscente Mauro Contini, ma alla fine centristi e Riformatori potrebbero correre da soli.
CENTROSINISTRA Ieri mattina, nella sede Pd di via Cavour, sono state presentate quattro candidature per le primarie di coalizione, che dovrebbe ricalcare quella che ha permesso a Francesco Pigliaru di conquistare lo scranno di governatore. E cioè: Pd, Sel, Verdi, Centro Democratico, Rossomori, La Base e Partito Socialista Italiano. Non c'è il Prc, che potrebbe seguire altre strade, magari con l'area sovranista. Tre candidati sono del Pd: Stefano Delunas, ex consigliere comunale e provinciale, dirigente nazionale del partito; Francesco Piludu, consigliere comunale; Andrea Piani, giovane attivista renziano. Il quarto candidato è Francesco Fiermonte, dipendente del ministero dell'Interno e dirigente regionale dei Verdi. Tecnicamente i quattro aspiranti candidati a sindaco hanno presentato la dichiarazione di accettazione per la partecipazione alle primarie del centrosinistra, nel rispetto del regolamento di coalizione e del codice etico. I candidati del Pd, per poter partecipare alla sfida, avrebbero dovuto raccogliere tra gli iscritti almeno il venti per cento delle firme, circa 240, nel rispetto dell'ortodossia dem. Si saranno attenuti tutti a questa regola oppure ci saranno esclusioni eccellenti e nuove polemiche? Impossibile saperlo ora. Ma domani entro le 12 il comitato di coalizione (formato da Barbara Lorettu, Alberto Roascio, Giovanni Cabiddu, Giuseppe Faedda Nonis e Valeria Ibba) chiamato a esaminare le firme ufficializzerà i nomi dei contendenti.
GRILLINI E CENTRISTI In attesa delle primarie online del M5S, c'è movimento tra i moderati. Se i Riformatori potrebbero correre con Gabriele Marini, attorno a Tonio Pani dell'Udc (che non dovrebbe presentare il simbolo) si starebbe formando un polo civico con sei liste tra cui quella di Unidos.
CENTRODESTRA Sempre ieri si è riunito il gruppo consiliare di Forza Italia che ha rinnovato la fiducia a Mauro Contini, di fatto ricandidandolo. Della coalizione dovrebbero far parte anche Psd'Az, FdI e La Destra. Al termine dell'incontro gli esponenti azzurri hanno chiesto la convocazione di un tavolo regionale per tentare una riconciliazione con le anime che, dopo l'ultimo rimpasto, hanno deciso di interrompere il rapporto con la coalizione.
Lorenzo Piras