30/03/2018, 16:09

Territorio » "L'assessore alla sanità è una calamità naturale, è urgente rimuoverlo. Mancano persino i vaccini per la lingua blu"

Da luglio scorso si sono verificati numerosi focolai in Gallura e in Ogliastra, fino a propagarsi in tutti gli altri territori della Sardegna.
L'inaffidabilità e l'incompetenza  dell'assessore alla sanità, stanno facendo il resto. Una incompetenza dimostrata negli anni dalla sciocca ed inutile vaccinazione coattiva, le sanzioni irrogate a numerosi pastori che, per motivi oggettivi, non hanno prestato il proprio consenso alla vaccinazione, e da ultimo, con il mancato acquisto delle dosi vaccinali necessarie per procedere alla programmata vaccinazione. A riguardo si evidenzia che le dosi vaccinali, non saranno disponibili prima del mese di agosto 2018.
Fatti che certificano che alle tante calamità naturali che hanno colpito il mondo agro-pastorale se ne aggiunge una umana e politica: quella rappresentata dall'incompetenza ed inafiddabilità dell'assessore regionale alla sanità.
Per questo ho interrogato in data odierna il Presidente della Regione per per sapere quali misure urgenti intenda adottare per combattere l'epidemia da lingua blu,  adeguando la campagna vaccinale, al fine di limitare i danni agli allevatori e salvaguardare il nostro patrimonio zootecnico e se intenda rimuovere immediatamente dal proprio ruolo l'attuale assessore alla sanità, per manifesta incompetenza, anche per i motivi di cui ad analoga e profetica interrogazione da me presentata unitamente ai miei colleghi di gruppo nel lontano 19.02.2015. 

Cagliari, 30.03.2018

Gaetano Ledda
Consigliere regionale gruppo Partito sardo d'Azione – La Base