07/06/2017, 11:51

Sociale » La Base: Interrogazione sui tagli che interessano l'odontoiatria

INTERROGAZIONE LEDDA con richiesta di risposta scritta al Presidente della Regione e all’Assessore dell'igiene e Sanità suli tagli che interessano l'odontoiatria.

***************

Premesso che:

 la normativa nazionale in materia di assistenza odontoiatrica è costituita dal decreto legislativo n. 502/1992, che determina i  livelli essenziali di assistenza e disciplina il funzionamento dei Fondi integrativi del SSN, e dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 29 novembre 2001 che definisce gli stessi livelli essenziali di assistenza;
 tali disposizioni nazionali prevedono che l'assistenza odontoiatrica a carico del SSN sia limitata a:
a) programmi di tutela della salute odontoiatrica in età evolutiva;
b) assistenza odontoiatrica e protesica a determinate categorie di soggetti in condizioni di particolare vulnerabilità;


considerato che

 la prevenzione attiva anche in tema di salute odontoiatrica ricade nell'assistenza sanitaria collettiva e che richiede specifici programmi a favore della popolazione in età evolutiva, ossia dai 0 ai 14 anni;
 i programmi di tutela della salute odontoiatrica in età evolutiva prevedono:
a) il monitoraggio della carie e delle malocclusioni;
b) il trattamento della patologia cariosa;
c) la correzione delle patologie ortognatodontiche a maggior rischio (gradi 4° e 5° dell’indice IOTN1 ).

evidenziato che:
 i suddetti interventi consentirebbero di giungere alla diagnosi precoce delle patologie con particolare attenzione ai bambini provenienti da contesti socio-economici problematici, segnalati come soggetti che presentano maggiori problemi di accesso alle cure necessarie ;
 è demandata alle Regioni ed alle Province autonome la scelta degli strumenti atti a valutare la condizione socio-economica (ad esempio indicatore ISEE o altri) e dei criteri per selezionare le fasce di popolazione in condizione di vulnerabilità sociale da individuare come destinatarie delle specifiche prestazioni odontoiatriche indicate nel nomenclatore

chiede al Presidente della Regione e all’assessore della Sanità se non ritengano opportuno includere tra le prestazioni odontoiatriche a carico del SSN anche il monitoraggio delle malocclusioni, come previsto dal Dlgs  n. 502/1992.