01/02/2016, 23:17

Comunicati stampa » Interrogazione Ledda per gli studenti di Nughedu San Nicolò

A Nughedu San Nicolò 41 studenti della scuola dell’obbligo vivono una situazione di profondo disagio per via della difficoltà a raggiungere i presidi scolastici che, con il ridimensionamento scolastico attuato l’anno passato, si trovano nella cittadina di Ozieri.

A denunciarlo è il consigliere regionale della Base Sardegna, Gaetano Ledda che con un’interrogazione chiede al presidente della giunta regionale Pigliaru e all’assessore all’istruzione Firino quali siano le intenzioni della Regione che “l’anno scorso ha annunciato determinate azioni come argine dei disagi conseguenti alla chiusura delle scuole a Nughedu – sottolinea Ledda – ma che nei fatti dimostra scarsa attenzione e pragmaticità”.

Infatti alla chiusura del presidio scolastico del piccolo borgo  del Logudoro, era stata assicurata da parte dell’assessorato la fornitura del mezzo che avrebbe assicurato il trasporto al gruppo di studenti tra i quali alcuni disabili. Promessa che poi è stata tramutata nell’assegnazione di 35 mila euro per coprire i costi di trasporto che il Comune da settembre ha dovuto predisporre per gli studenti.

Una somma questa che ha coperto solo i primi cinque mesi: “perché il costo mensile da sostenere per lo spostamento degli alunni é di circa € 7.000 al mese” si legge nel documento.

Per questo viene chiesto alla Regione un’azione immediata per garantire il diritto allo studio dei 41 studenti di Nughedu attraverso l’assegnazione al Comune delle somme necessarie o con l’assegnazione dello scuolabus che venne promesso all’annuncio di chiusura delle scuole.

 

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE LEDDA, all'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport con richiesta di risposta scritta, sulla grave e insostenibile situazione verificatasi nel comune di Nughedu San Nicolò a causa della chiusura della scuola e la mancata consegna dello scuolabus.
***************
Il sottoscritto,
premesso che
-  col Piano di dimensionamento scolastico approvato con la Delibera della Giunta Regionale n. 5/26 del 06/02/2015 per l'anno 2015/2016, le scuole del Comune di Nughedu San Nicolò vengono chiuse per essere accorpate alla direzione scolastica di Ozieri;
−  in base al piano di dimensionamento il comune si trova a dover garantire il servizio di trasporto per le scuole dell'obbligo;
−  nel mese di aprile 2015 l'Assessore della pubblica istruzione assicura al comune l'assegnazione di uno scuolabus per l'anno scolastico 2015/2016;
−  In ottobre la regione comunica all'amministrazione di Nughedu che l'impegno preso dall'assessore riguardo la consegna del mezzo non potrà essere onorato e, con  determina N. 10971 del 16/10/2015, assegna al comune la cifra di € 35000 euro per tamponare  i disagi che ne derivano;
−  gli alunni, frequentanti le classi  elementari e medie, che usufruiscono del trasporto scolastico del Comune di Nughedu San Nicolò sono in totale 41 e tra questi alcuni sono affetti da disabilità;

considerato che:

−  Il costo mensile da sostenere per il trasporto degli alunni dal comune di Nughedu al presidio scolastico di Ozieri é di circa € 7.000 e di conseguenza i 35.000 euro assegnati sono appena sufficienti a coprire le spese di soli 5 mesi;
−  una comunità non può essere privata dei servizi pubblici essenziali che garantiscano la possibilità di fruizione di un diritto fondamentale come il diritto allo studio;
- é stata negata la richiesta di proroga di un anno all'attuazione del piano di dimensionamento scolastico regionale 2015, fatta dal Comune di Nughedu per avere la possibilità di organizzarsi al cambiamento dovuto dallo  stravolgimento  del proprio sistema scolastico;

sottolineato che:
- la quasi totalità degli alunni del Comune di Nughedu San Nicolò è impossibilitata a raggiungere le scuole con mezzi propri, data la situazione di difficoltà in cui si trovano a vivere tante famiglie in particolare quelle che hanno un figlio disabile;
- nessuna risposta è stata data alle legittime richieste dell'amministrazione comunale e della popolazione di Nughedu, che tramite il suo sindaco ha rivolto all'Assessore competente per chiedere l'immediata assegnazione dello scuolabus, indispensabile per lo svolgimento dell'anno scolastico;
−  nessuna risposta riguardo l’assegnazione degli scuolabus è neppure ancora pervenuta all’unione di comuni del logudoro, mezzi che consentirebbero di far partire il servizio associato e risolvere pertanto il problema che pregiudica il servizio nel comune di Nughedu;

chiede di interrogare l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per conoscere:
1) se non ritenga necessario procedere all'immediato adeguamento del finanziamento per il servizio pubblico essenziale, assegnando gli importi sufficienti a consentire al Comune di Nughedu di provvedere al trasporto degli alunni e garantire il regolare svolgimento dell'anno scolastico in corso;
2) se non ritenga altresì doveroso adottare le iniziative necessarie al fine di assegnare nei tempi previsti, i mezzi di trasporto promessi con accordi intercorsi, in particolare quelli necessari al servizio associato di trasporto scolastico dell’Unione dei Comuni del Logudoro, per assicurare la serena prosecuzione ad esercitare il diritto allo studio, in attuazione di un principio garantito dalla nostra Costituzione.

Cagliari, 25 gennaio  2016